Mühle Rocca, terza versione

Mühle Rocca, terza versione

Mi hanno chiesto se esistono delle differenze tra la seconda e la terza versione della testa dei rasoi Mühle Rocca. Girando la domanda al produttore si ottiene la seguente risposta:

«Das Design des eigentlichen Kamms hat sich nicht geändert. Es gibt nach wie vor keine Öffnung, sondern die Bodenplatte ist so konstruiert, dass der Schaum seitlich entweichen kann durch eine entsprechend dimensionierte Rinne.
Geändert haben sich lediglich die Aussparungen im Inneren, dies hat aber keinen Einfluss auf das Rasurergebnis.»

[Il design del pettine in quanto tale non è cambiato. Non c’è ancora alcuna apertura sulla piastra di base, ma è progettata in modo che la schiuma possa defluire lateralmente tramite una scanalatura opportunamente dimensionata.
Solo le fenditure all’interno sono cambiate, ma questo non ha alcuna influenza sul risultato della rasatura.]

Ciò, alla prova dei fatti, non è esattamente vero. La prima versione della testa è quella mostrata nella foto seguente

A321B5C6-F185-4293-B032-EF899DCEC66E

Sia la piastra di base che il coprilama presentano i segni circolari caratteristici dello stampaggio a iniezione di polveri metalliche (MIM). Così potete distinguere questi pezzi dai successivi. Sulle caratteristiche della prima versione non posso aggiungere altro perché non l’ho mai utilizzato. Invece, ho potuto provare per un confronto le due versioni successive, mostrate nella foto seguente

compared

La seconda versione, in basso nella foto, sembra identica alla prima, ma evidentemente è stata realizzata con una tecnica diversa. Il coprilama sembra realizzato in pezzi separati perché i due pin e la vite presentano alla base i segni della fusione.

I segni circolari ritornano, invece, sul coprilama della terza versione. Altro dettaglio notevole è che la vite ritorna ad essere forata come nella prima versione. Un dettaglio, quest’ultimo, importante per capire che il coprilama sembra ricavato come unico pezzo, in modo da rendere più difficile la rottura dei pin.

La piastra della terza versione blocca i pin del coprilama non più con dei fermi ortogonali, come nelle prime due versioni, ma con una fenditura parallela. La sezione del coprilama sembra leggermente più spessa, non so se per eccessiva tolleranza o per scelta costruttiva e, cosa che influisce sulla rasatura eccome, ancora più incurvata. A compensare la maggiore aggressività, il coprilama è lievemente più ampio in modo da ridurre quasi impercettibilmente l’esposizione del filo. Inoltre, ora la piastra è piena con una sola fenditura, mentre prima era cava con quatro pin. La testa della terza versione pesa 36 grammi, invece dei 32 grammi della seconda versione. Essendo i manici rimasti uguali, questo 10% di peso in più sposta il bilanciamento, magari di poco, ma lo cambia. In definitiva, se il passaggio dalla prima versione alla seconda sembra dettato dalla necessità di cambiare modalità di produzione, con la terza versione si è voluto cambiare qualcosina, oltre a sanare qualche altro difetto. A breve la quarta?

Il manico deve essere cavo, viste le dimensioni di 95 mm di lunghezza e 14 mm di diametro, ma il peso di soli 40 grammi. Il coprilama è ribassato in maniera da rendere agevole la rasatura sotto al naso. La generosa dimensione dei pin di quasi 4 mm, permette di bloccare la lametta con un allineamento preciso. A detta della Mühle la precisione è al quarto di millimetro.

Il rasoio alla sua uscita venne presentato come un “game changer”. Oramai tutti i nuovi rasoi vengono definiti così. Addirittura uno specifico modello è stato chiamato con questo appellativo. In realtà, cambia ben poco. Si colloca come aggressività ad un livello intermedio fra R89 e R41 e ciò lo rende un rasoio che la stragrande maggioranza degli uomini può usare ogni giorno, ma non tutti. Non è da consigliare ad un ragazzo al suo primo acquisto, come si è fatto per anni con R89. Per chi ha una certa esperienza di rasatura tradizionale, invece è molto intuitivo. Il peso, l’equilibrio e l’esposizione della lama si combinano bene in modo da renderlo intuitivo già dal primo utilizzo. Si può usare con sole due passate quotidiane per una rasatura accetabile, o con le tre passate se si cerca il BBS, ma non tutti i giorni se si ha la pelle delicata.